Migliori compressori portatili 2018

Informazioni generali sui compressori portatili

A differenza di un grosso compressore fisso, un compressore portatile è molto apprezzato ed utilizzato in ambito casalingo per svolgere moltissime attività di bricolage e fai da te. Se vuoi scegliere il compressore portatile più adatto alle tue esigenze, devi innanzitutto capirne il suo funzionamento, per decidere se questa tipologia di prodotto può fare al caso tuo oppure no. Generalmente, i compressori “per la casa”, sono dotati di motori elettrici, che mettono in funzione un sistema di pistoni meccanici, che comprimono l’aria in uscita. Tra l’aria d’ingresso e quella di uscita, c’è una notevole differenza di pressione e questa viene definita come: rapporto di compressione. Se sulla scatola del compressore leggi 5:1, significa che il prodotto ha un rapporto di compressione pari a 5.

La potenza del compressore

Prima di capire se il compressore portatile fa o meno al caso tuo, è importante sapere come e per cosa lo utilizzerai. Generalmente per lavori di bricolage e fai da te, un compressore con un rapporto di 90 CFM è più che sufficiente. Tra i marchi che producono compressori di ottima qualità, ricordiamo l’italiana Fini, oltre a Stanley ed ABAC. Ovviamente, oltre al compressore portatile, in commercio esistono anche molte altre tipologie di questo apparecchio, come il mini compressore, che generalmente viene utilizzato per il gonfiaggio delle ruote dell’auto, ed è alimentato da un piccolo motore a 12 V, che è possibile collegare direttamente alla batteria della macchina, tramite il classico accendi sigari. Prima di considerare l’acquisto di un compressore aria portatile o un mini compressore però, è necessario capire di che serbatoio hai bisogno (capacità).

Il serbatoio di un mini compressore

compressore portatile Se ti stai chiedendo di quale capacità sia dotato il serbatoio di un mini compressore, ti devo dare una delusione, perché questa tipologia di apparecchi non dispone del serbatoio! Come detto nel paragrafo precedente, si tratta di prodotti molto compatti, portatili, facili da trasportati e adatti alle applicazioni più semplici, per cui, non dispongono affatto di serbatoio. Inoltre, tutto questo, mantiene il prezzo di questi attrezzi anche piuttosto basso, attorno ai 30 o 40 euro. Tuttavia, un compressore portatile può anche disporre di un serbatoio piuttosto capiente. Il consiglio però, è quello di non superare mai la capacità di 25 litri, altrimenti il compressore, se pur definito “portatile” dal venditore, perché sotto ci ha inserito un paio di ruote, diventa tutt’altro che facile da trasportare!

Compressore amatoriale o professionale?

A seconda dell’utilizzo che dovrai fare del tuo compressore portatile, è possibile decidere se acquistare un apparecchio professionale o amatoriale. Se credi di utilizzare il compressore solo qualche volta e tenendolo acceso solo per previ periodi di tempo, allora puoi indirizzarti anche verso un prodotto amatoriale, che garantisca una buona potenza, affidabilità e un costo ridotto. Nel caso in cui, invece, pensi di utilizzare il compressore tutti i giorni, per molto tempo continuamente, allora devi orientare la tua scelta verso un prodotto più professionale, che possa garantire la stessa affidabilità ed efficienza di un apparecchio amatoriale, anche se resta acceso per diverse ore consecutivamente. Il nostro consiglio, è quello di scegliere un prodotto di fascia quantomeno intermedia, non troppo economico, per non andare anche incontro al pericolo di rotture o infortuni per l’operatore.

Dimensioni di un compressore portatile

Un mini compressore o un compressore aria portatile, si distingue da un apparecchio tradizionale per dimensioni estremamente compatte. Inoltre, questi sono alimentati a batteria, quindi è possibile portarli in giro per piccoli lavori, senza doversi preoccupare di avere a portata di mano una presa della corrente elettrica. Inoltre, nel caso in cui la batteria si scarica, possono sempre essere alimentati tramite l’accendisigari dell’auto. Tuttavia, la durata della batteria di questi piccoli apparecchi, nella maggior parte dei casi, è più che sufficiente per il lavoro da svolgere. I tempi di ricarica, invece, sono abbastanza lunghi, quindi è consigliabile sempre tenerli pronti all’uso, con batteria al 100%. Maneggevolezza e leggerezza sono le caratteristiche principali che contraddistinguono i mini compressori, oltre alla facilità di utilizzo. Se questo è il prodotto che stai cercando, ti consiglio di affidarti ai migliori marchi che si possono trovare sul mercato, per una questione di affidabilità ed efficienza.

Prodotti professionali economici?

mini compressoreGeneralmente, consiglio sempre di diffidare da prodotti che promettono chissà cosa, ma poi vengono venduti ad un prezzo estremamente economico. Volendo escludere le offerte dei grandi magazzini, un compressore portatile, non è quasi mai un prodotto estremamente economico. Se vuoi essere certo di acquistare un buon compressore aria portatile, allora non puoi spendere meno di 50 euro. I prodotti professionali non hanno mai un prezzo economico, perché questo si rifletterebbe sulla qualità dei materiali utilizzati per la sua costruzione, che ne implicherebbero una durata minore. Inoltre, è necessario ricordare, che un compressore portatile di piccole dimensioni, non è per questo anche poco rumoroso. I compressori in generale, sono apparecchi rumorosi e se desideri fare poco rumore, allora dovrai acquistare un compressore silenziato.

Gli accessori di un compressore aria portatile

Nonostante siano prodotti estremamente compatti ed economici, i migliori compressori portatili che si trovano in commercio, dispongono anche di una buona dotazione di accessori. Questi sono fondamentali per rendere l’apparecchio compatibile con la maggior parte di utensili pneumatici che si possono acquistare separatamente. Se si spende qualcosina in più poi, è possibile che nella confezione, assieme a compressore portatile e accessori, sia presente anche una pistola per il soffiaggio, o se il modello è progettato specificamente per pitturare, potrebbe essere fornita anche una pistola per la verniciatura. A questo proposito, è bene ricordare che quando si acquistano utensili pneumatici, è importante controllare che siano prodotti affidabili e compatibili con il proprio compressore. Se il prodotto è difettoso, di bassa qualità o non collaudato, potrebbe causare danni al macchinario o addirittura gravi infortuni per l’operatore. La sicurezza, quando si ha a che fare con questa tipologia di apparecchi, non va mai messa in secondo piano. Spendere oggi qualcosa in più, può far risparmiare in futuro parecchi soldi, soprattutto se per un infortunio, se deve poi ricorrere a cure mediche ed assenze da lavoro!